La gara migliore di sempre 2016

Con qualche delusione e un po’ di amaro in bocca il ritorno dalla competizione di Varano 2015 pone il team davanti alla consapevolezza di dover affrontare un ricambio generazionale: ed è cosi che le colonne portanti del team degli ultimi anni lasciano spazio al rinnovato gruppo di aspiranti ingegneri.

Per prima cosa infatti si procede a rinforzare il team con dei nuovi aspiranti. Il team a fine ottobre conta la presenza di più di 60 membri.

La prima iniziativa fortemente voluta dal prof. M. Muzzupappa è l’organizzazione di un weekend di corsi extracurriculari tenuti dall’Ing. Toso, ingegnere Dallara che oltre a nozioni specifiche dell’ingegneria del veicolo dà al team delle informazioni utili sulla gestione di una squadra di lavoro. Il team a questo punto, forte delle nozioni apprese, si organizza migliorando la gestione interna seguendo un vero e proprio organigramma di gestione aziendale, stilando dei compiti e dando delle scadenze precise, il tutto in vista di Varano 2016.

Per un team così bene organizzato manca soltanto un luogo adeguato per affrontare i lavori, ed è così che nel mese di dicembre il Centro Residenziale dell’Unical affida al Reparto Corse una nuova sede nel campus. Orgogliosi e spinti dalla grossa opportunità tutti i membri collaborano alla sistemazione della sede che a fine lavori consta di un’officina attrezzata e ordinata, una piccola sala per macchinari e una sala riunioni in cui il team al completo si riunisce sia per incontri periodici che per la giornaliera progettazione della nuova vettura.

Al fine di promuovere il progetto, il team si pone davanti vari eventi promozionali durante i quali la vettura viene esposta più volte.

Essendo il team corposo e avendo negli anni costruito ben 3 vetture di cui però solo l’ultima è capace di scendere in strada, uno degli obbiettivi del team fin dall’inizio dell’anno è rivalutare le vetture degli anni passati.

Oneiron, la vettura 2014, dopo soltanto due mesi di straordinario lavoro del reparto officina, è capace di scendere di nuovo in pista e dare ancora grosse soddisfazioni sia nel campo del rinnovamento che dello sviluppo.

Anniversary, la vettura 2012, invece vista la possibilità fornita dal dipartimento, viene allestita come simulatore di guida, che oltre ad appassionare tutti è utile alla prima valutazione degli aspiranti piloti.

La rimessa in pista di Oneiron, oltre allo sviluppo e alla ricerca, ha lo scopo ben preciso di far esercitare i nostri piloti. Tra marzo e aprile viene aperta una sezione di reclutamento a cui tutti gli iscritti all’UNICAL, con qualche esperienza di guida, hanno avuto la possibilità di partecipare e dopo vari test vengono scelti due piloti esterni al team, uno studente di ingegneria meccanica e l’altro studente di economia.

L’Unical Reparto Corse si cimenta nuovamente nell’esperienza della Formula SAE Italy che vede lottare 40 tra le più rinomate università di tutto il mondo a colpi di accelerate e giri veloci in pista. Il Team è affamato, competitivo e vuole dimostrare il proprio valore come mai prima d’ora!

Dopo un lungo anno trascorso a spremersi le meningi per progettare e realizzare una nuova monoposto tipo Formula e a combattere contro sponsor e contrattempi di ogni tipo, l’URC dà vita ad “Aetos”. Proveniente dal greco antico, “Aetos” vuole significare “Aquila”, nome conferito alla vettura dall’utilizzo, per la prima volta, di un nuovo pacchetto aerodinamico che prevede la presenza di due alettoni, uno anteriore e uno posteriore. Numerose le novità introdotte dal Team, derivanti sia dalla voglia di diventare sempre più competitivi sia dal fatto di dover sottostare a nuovi regolamenti. Nuovo il sistema di aspirazione, nuovo lo scarico, numerose le modifiche al telaio, ma soprattutto, nuovo è stato l’approccio al metodo di lavorazione e laminazione del carbonio di cui è plasmata Aetos.

Queste e altre numerose modifiche hanno permesso alla nostra Aquila di mettere notevolmente in mostra il potenziale dei nostri ragazzi a Varano De’Melegari.

Infatti, la vettura ed il Team, hanno dovuto affrontare numerose prove in pista, che hanno messo duramente alla prova l’affidabilità e la componentistica del veicolo, ma anche il design, l’accelerazione e la sicurezza.

Nonostante la nota difficoltà delle prove, l’URC ha portato a casa ottimi risultati!

I risultati infatti parlano chiaro: nella prova di Accelerazione, Aetos si è classificata al 4° posto assoluto, su 40 università partecipanti, e al 1° posto tra le università italiane; nella gara di Autocross, 7° posto assoluto e 3° tra le italiane; nello Skidpad l’URC si è piazzato al 7° posto assoluto, 3° tra le italiane; nella gara di Endurance, 3° posto assoluto e 1° posto tra le italiane; nel Cost Event, l’URC si è classificato al 19° posto mentre nel Presentation Event il piazzamento è al 20° posto assoluto; nella gara di Design, particolarmente soddisfacente poiché la vettura URC è stata valutata da una persona di un certo rango ingegneristico ovvero Aldo Costa (Ingengere Mercedes AMG Petronas in Formula 1), Aetos si è classificata al 3° posto assoluto e al 2° tra le italiane. Tali risultati hanno permesso all’Unical Reparto Corse di aggiudicarsi un piazzamento di tutto rispetto tra le BIG che hanno partecipato alla competizione, raggiungendo il 4° posto assoluto, ed il 2° posto tra le italiane.

Insomma, l’URC, proveniente dalla terra della “Suprissata”, ha dato dimostrazione della propria voglia di vincere, delle proprie potenzialità e passione, della voglia di progredire e di migliorare sempre col passare degli anni, grazie a quella che ormai tutti gli studenti dell’Università della Calabria definiscono: “La gara migliore di sempre”.

 

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • В закладки Google
  • Blogger