Daimonios, un “ingegnoso” progetto (2015)

Dopo la Formula SAE Italy 2014, l’Unical Reparto Corse si prepara ad una nuova e incredibile stagione. Il Team subisce una parziale riorganizzazione e accoglie al suo interno un nuovo gruppo di aspiranti ingegneri pieni di grinta e idee. Il reclutamento 2015 è dunque una fase importante per i ragazzi, le richieste di partecipazione arrivano copiose e i nuovi giovani vengono “affidati” ai colleghi più maturi così da imparare il più possibile. Il team allargato procede quindi con la progettazione e realizzazione di una nuova vettura da far gareggiare a Varano 2015: Daimonios (letteralmente “ingegnoso”). 

Nella stagione precedente, l’Unical Reparto Corse aveva dimostrato di saper “sognare” fino al punto di realizzare in pochi mesi una vettura e partecipare alla competizione di FSAE. Questa volta la sfida è ancora più alta: mantenere il medesimo ritmo, non deludere le aspettative e puntare a risultati migliori.

L’estremo alleggerimento diventa l’imperativo della nuova progettazione. Ogni reparto, ogni singolo componente, anche il più piccolo ed apparentemente insignificante particolare, viene pensato in funzione della sua influenza sulla massa complessiva del veicolo. Si comincia dal telaio, che mantiene soltanto la scelta dell’acciaio come elemento in comune con la struttura della vettura dell’anno precedente. Completamente stravolte le quote geometriche caratteristiche, sezioni e masse. Mai come in questo caso l’esperienza della passata edizione è stata determinante nella progettazione e nella realizzazione dell’innovativo “space frame”. La parte calda della vettura, l’unità propulsiva, non cambia. Il plurifrazionato Yamaha da 600 cc, già nella precedente stagione, si era dimostrato particolarmente affidabile ed estremamente performante. Per l’anno in corso, tuttavia, si decide di svilupparlo ulteriormente, ponendo particolare attenzione sull’isolamento termico degli organi e sulla messa a punto dell’elettronica di controllo. Il livello di potenza sale fino ad una quota assolutamente equiparabile a quella dei più spinti propulsori, con le medesime caratteristiche, di alcune università concorrenti, per molti delle quali, però, gli investimenti sono stati particolarmente più ingenti. 

Le nuove sovrastrutture avvolgono elegantemente il prototipo definendone l’aspetto finale e, soprattutto, governano il funzionamento dell’aerodinamica interna delle pance, garantendo il corretto smaltimento termico di alcuni elementi connessi al propulsore e dell’unità stessa. La loro realizzazione è, ormai dal 2014, fiore all’occhiello dell’Unical Reparto Corse: ogni singolo processo di laminazione delle fibre di carbonio è realizzato all’interno dell’Università della Calabria dai membri del Team.

Daimonios è pronta per gareggiare alla Formula SAE Italy 2015 dall’11 al 14 settembre 2015 a Varano de’ Melegari. Anche questa volta l’Unical Reparto Corse ottiene degli ottimi risultati: si piazza su 43 università provenienti da tutto il mondo e tra le italiane nel Business Plan. Grandi soddisfazioni anche nelle prove di Accelerazione e Autocross che vedono il Team salire sul podio.

Condividi:
  • Facebook
  • Twitter
  • В закладки Google
  • Blogger